Pasta che passione! – Parte 2

Che dire, questa volta la pasta me la son preparata.
Esattamente 4 mesi dopo il primo post di quella che era nata come una rubrica sulla pasta, arriva la seconda puntata con una grossa novità per la sottoscritta: la mia prima pasta fatta in casa.
Devo ammettere che tutto è stato possibile grazie alla nuova impastatrice della Kenwood (lo so che è pubblicità, ma era dall’anno scorso che la sognavo) che i miei hanno ricevuto in regalo (e qui non so, effettivamente, se completamente) assieme all’acquisto della lavastoviglie.
La piccolina (tra virgolette, perchè è enorme rispetto alla mia vecchia Moulinex) è arrivata una decina di giorni fa, ma tra le mille cose da fare non ho mai avuto tempo di dedicarmici.
Così ieri pomeriggio, dopo lo studio ovviamente, mi è venuta l’idea di provarla, testando pure il torchio per la pasta che era in dotazione.
E quindi detto fatto, con orgoglio vi presento i miei primi Maccheroni all’uovo.

IMG_6566

La ricetta di oggi è dunque questa, presa direttamente dal libretto della Kenwood. Ovviamente risulta di una banalità incredibile, perchè fa tutto l’impastatrice, ma son comunque soddisfazioni!
E ahimè, gran difficile replicare se non avete uno strumento simile a quello in questione. Ovviamente, so che siete più bravi di me e quindi riuscireste a farvi pure le tagliatelle senza l’aiuto di niente. E nessuno. Ma provate. Anche se con i maccheroni la vedo un po’ dura!

Ingredienti (per 5 porzioni)

400 gr di farina 00
4 uova

Utensili

Impastatrice
Gancio a K (tipo questo qui sotto)

IMG_6550

Torchio pasta

IMG_6560

Procedimento

Lavorate con l’impastatrice la farina e le uova, aggiundole una alla volta per 30-45 secondi, aumentando progressivamente la velocità a 1. Fermate poi la macchina, staccate l’impasto dal gancio e riazionate per un minuto fino ad ottenere un impasto bricioloso.

IMG_6559

Infarinate il torchio per la pasta e un piatto dove andrete a mettere i vostri maccheroni. Azionate la macchina, introducendo l’impasto un po’ per volta. Dopodiché i maccheroni cominceranno ad uscire (che emozione!) e tagliateli a circa due centimetri di lunghezza.

IMG_6564

Se non la mangiate subito (io l’avevo fatta ieri sera per il pranzo di oggi), lasciate essiccare la pasta per qualche ora dopodiché mettetela in frigo. Potete anche congerlarla e mangiarla successivamente

Et voilà, maccheroni fatti in casa con passata di pomodoro e qualche foglia di basilico. Una bontà!

IMG_6586

Advertisements

2 Comments Add yours

    1. Anna says:

      Grazie! 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s